Ai sensi del D.Lgs. n.1/2018 e delle D.G.R. n.1439/2018 e n.962/2018
Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.26 del 23/04/2020


Le attività di pianificazione di protezione civile e di direzione dei soccorsi sono funzione fondamentale dei Comuni.
Per lo svolgimento delle suddette funzioni, i Comuni provvedono alla predisposizione, alla revisione e alla valutazione periodica del Piano di Emergenza Comunale di protezione civile, sulla base degli indirizzi forniti dalla normativa di riferimento regionale e nazionale.

Il piano tiene conto del sistema di allertamento con i codici-colore per tutti gli eventi con preannuncio.
 
Il presente documento è composto da quattro capitoli, che rappresentano la stessa pianificazione comunale di protezione civile:
1. Inquadramento generale e scenari di evento;
2. Organizzazione della struttura comunale di protezione civile;
3. Modello d’intervento;
4. Informazione alla popolazione;

Il Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile costituisce pertanto lo strumento fondamentale a disposizione del Sindaco per l’esercizio delle attività di Protezione Civile sul proprio territorio.
Rappresenta la base per la gestione delle funzioni di soccorso e di superamento dell’emergenza e contiene istruzioni e procedure per affrontare con efficacia ed efficienza le emergenze a livello locale. Il piano contiene anche un’analisi complessiva del territorio e l’individuazione delle aree, delle caratteristiche ambientali e dei contesti antropici che possono generare situazioni di rischio o subirne le conseguenze, consentendo quindi di espletare al meglio anche le funzioni di previsione e prevenzione dei disastri derivanti dalle calamità naturali o causate dall’azione dell’uomo.
 
Un intero capitolo del piano è infine dedicato all’informazione alla popolazione. Essa riveste infatti un ruolo fondamentale nella mitigazione dei pericoli a cui la collettività ed il singolo sono esposti, costruendo una cultura della conoscenza del rischio che, attraverso l'adozione di comportamenti consapevoli e organizzati, contribuisce a strutturare una comunità resiliente, in grado cioè di attivare azioni idonee a fronteggiare eventuali situazioni emergenziali.
Il concetto di resilienza in Protezione Civile si può definire come la capacità proattiva di una comunità di reagire ad un evento negativo attraverso gli strumenti della conoscenza, della consapevolezza e della solidarietà umana.
 

file .pdf Piano di Emergenza Comunale Città di Carpi

file .pdf Planimetria aree di emergenza Protezione Civile

file .pdf Planimetria rischio idraulico

Visite: 5253

SEGUI GLI AGGIORNAMENTI DELLA POLIZIA LOCALE DELL'UNIONE DELLE TERRE D'ARGINE

IDROMETRO

Idrometro Ponte S. Martino Secchia

Allerta Meteo Emilia Romagna

Allerta Meteo - Regione Emilia Romagna

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto