25 maggio 2006 ore 11,00 - Conferenza Stampa Teatro Comunale Carpi

Si è conclusa la selezione dei capi in gara per CARPI FASHION 2006, il Concorso Nazionale innovazione- moda-ricerca maglia organizzato dall’Assessorato Politiche di Sviluppo Economico del Comune di Carpi in collaborazione con Citer, Carpiformazione, Api Modena, Cna Federmoda Modena, Confartigianato Lapam Federimpresa Modena, Confcommercio Fam Carpi, Unione Industriali Modena, Atra e Club Programmatori Tessili e con il patrocinio della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Modena
Giunto ormai alla terza edizione, il Concorso si pone l’obiettivo non solo di valorizzare le competenze tecnico/stilistiche dei professionisti della maglieria, premiandone le capacità innovativa, la ricerca sui materiali, la creatività, ma di costituire anche un’opportunità ed un banco di prova per i giovani che stanno per entrare, con entusiasmo e passione, nel mondo del lavoro.
Due, infatti, le categorie ammesse al concorso: da una parte gli stilisti e i tecnici di provata esperienza, dall’altra gli studenti delle scuole e degli Istituti di moda alle prime armi, che hanno potuto concorrere, a scelta, per una delle sezioni previste dal bando: capi in maglieria e confezioni in tessuto a maglia.
Comune il tema assegnato: “Millemiglia in maglia: la maglia come compagna di viaggio e d’avventura”, a sottolineare la funzionalita, versatilità e duttilità di una tipologia di prodotto dalle molteplici possibilità espressive e che vede nel distretto di Carpi il testimonial per eccellenza.
Le risposte sono arrivate numerose da tutto il territorio nazionale: sono stati infatti 75 i partecipanti ammessi, 50 studenti e 25 stilisti/tecnici di maglieria, che hanno inviato entro il 15 aprile (data di scadenza del bando) oltre 180 capi, senza contare gli accessori, sempre e rigorosamente in maglia.
La commissione è costituita da rappresentanti del Comune di Carpi, delle Associazioni e dei diversi ruoli professionali del sistema Moda:
BLUFIN spa – Staff stilisti
Marco Marchi – LIU JO srl
Carlo Rivetti - SPORTSWEAR COMPANY spa
Franco Magnanini – Stilista
Stampa specializzata: Sonia Perfetti – Collezioni Donna
API: Jessica Giuliani – Anna Marchetti srl
ASCOM: Anna Cavazzoli – Maglierie Apricot
ATRA: Giorgio Garuti
CNA Federmoda: Morena Manfredini
CONFINDUSTRIA Modena: Luana Ganzerli
LAPAM Federimpresa: Matteo Spaggiari – Maria Rosa Confezioni
Club Programmatori Tecnici: Rossano Righi – Program 2
Comune di Carpi: Deanna Borghi – CITER scarl

Sono stati assegnati il premio di 2.000 euro al primo classificato di ogni sezione per la categoria studenti e due premi di 2.000 euro ai primi classificati ex-aequo della categoria stilisti/tecnici di maglieria.
Tre le menzioni speciali riconosciute ad altrettati partecipanti degni di merito, che potranno “volare” a New York ed immergersi nell’atmosfera creativa della Grande Mela.
L’edizione 2006 di Carpifashion, segnala anche un’altra interessante iniziativa, rivolta alla categoria degli studenti e realizzata grazie alla sensibilità ed al contributo di due importanti imprese del territorio: il premio speciale “Innovazione”, offerto da Sportswear Company ed il Premio speciale “Creatività” offerto da Liu-Jo. Un segnale di incoraggiamento per le nuove leve ed un’iniezione di fiducia per il settore.
Un ringraziamento particolare va rivolto ad Anna Molinari, madrina del Concorso fin dalla prima edizione.

Alla conferenza stampa per l'illustrazione del concorso Carpi Fashion 2006 e la presentazione della sfilata del 20 giugno 2006 hanno presenziato:
Alberto Allegretti - Vicesindaco e Assessore all’Economia Lavoro Formazione del Comune di Carpi
Andrea Scappi - Direttore di Carpiformazione srl e Coordinatore di Citer scarl
Deanna Borghi - Citer scarl
In rappresentanza dei partners:
Luana Ganzerli - Confindustria Modena
Jessica Giuliani - Anna Marchetti srl per API
Morena Manfredini - CNA Federmoda
Carlo Alberto Medici - LAPAM Federimpresa
Adamo Neri - ASCOM Confcommercio FAM
Rossano Righi - Club Programmatori
Rappresentante di ATRA

Image

Nella foto da Sinistra verso destra: Marco Marchi, Andrea Scappi, Alberto Allegretti, Elisetta Bellelli, Deanna Borghi

Image

CARPIFASHION 2006: ECCO CHI VINCE
Sono nove i premi assegnati tra i partecipanti alla terza edizione di Carpifashion, il Concorso Nazionale rivolto a dtudenti, stilisti e tecnici di maglieria che proprio sul tema della maglia dovevano esprimere il meglio di sé.
Nove capi, scelti e promossi a pieni voti, tra i 180 inviati dai 75 concorrenti provenienti da ogni parte d’Italia e che hanno sfilato tra gli onori martedì 20 giugno, a chiusura della serata di gala in Piazza Martiri.
Ad assicurarsi il premio di 2.000 euro per la sezione maglieria, nella categoria studenti, è una ragazza che viene da Berlino, Natascha Loch, ma che ha perfezionato la sua formazione in Italia, presso il NA-BA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Punto di forza della sua creazione, un originale drappeggio modellato su un manichino e poi ricostruito con maestria in maglia, per un abito fully fashioned in finezza 16.
Arriva invece da Bomporto Giuseppina Galeone, studentessa dell’ Istituto Professionale Grazia Deledda di Modena, che si afferma prima nella sezione maglietteria/jersey (2.000 euro il premio), con un abito dall’immagine fresca, semplice all’apparenza ma costruito con un abile gioco di patch e di incastri per aderire al busto e ai fianchi e poi danzare libero sul fondo.
Altro terreno di sfida, per i giovani studenti, creatività ed innovazione, cui erano dedicati due premi speciali.
La più creativa è risultata Antonella Carotenuto di Scafati (Salerno), allieva dell’Accademia della moda di Napoli, che si è aggiudicata il premio di 1.500 euro offerto dalla ditta LIU-JO. Il suo poncho trasformista, movimentato da frange e ricami multicolor si presta a molteplici interpretazioni. Tutto dipende da come lo si infila e modella sul corpo, perché basta un semplice gesto che il poncho diventa una gonna, un abito, oppure un pull a seconda della necessità del momento e della…fantasia.
Francesca Sbalchiero, di Piubega (MN), studentessa presso L’Istituto Bonomi Mazzolari di Mantova, ha puntato tutto su funzionalità, praticità ed accorgimenti tecnico /stilistici che le hanno valso il Premio Speciale Innovazione offerto da Sportswear Company (3. 500 euro). Il suo blouson in felpa garzato, reso più femminile da dettagli in jersey lamé, ha tutto quello che serve, compresa una taschina portacellare. Fa caldo? Niente paura, le maniche si staccano ed una striscia di tessuto nascosta abilmente nell’interno del capo si può agganciare alla manica, trasformandola in una piccola sacca da portare a tracolla. Fa molto caldo e il blouson è di troppo? Bene, lo si sfila e la stessa tracolla consente di legarlo e portarlo agevolmente con sé, senza timore di perderlo.
Molto sofferta anche la gara per aggiudicarsi i due premi di 2.000 euro riservati alla categoria degli stilisti/tecnici di maglieria, ovviamente più esperti e conoscitori dei trucchi del mestiere.
A spuntarla sono Fabio Montruccoli, programmatore del Maglificio Elizabeth Mambrini di Concordia, e Paola Cavazzoni, tecnico di Icotessile, di S. Martino in Rio. Fabio Montruccoli vince per un lungo cappotto in maglia, che vede un’abile e suggestiva fusione di tecniche all’avanguardia e lavorazioni artigianali all’uncinetto, di lana naturale e pelliccia decorativa. Insomma, un look da nomade di lusso, perfettamente in sintonia con il tema del concorso (maglia come compagna di viaggio e di avventura). Paola Cavazzoni si aggiudica il premio per un completo raffinato ed eccentrico al tempo stesso, in cui l’abito sottoveste superchic in maglia calata si accompagna ad una fantasiosa giacca dalle maniche a kimono, lavorata a jacquard su finezza 12, con effetti di smagliature e mix di intrecci.
Tre inoltre, le menzioni speciali, che offrono ai vincitori la possibilità di effettuare un bel viaggio a New York. A partire saranno Maria Luisa Claudio, di Aurisina (Trieste), Katia Leonardi di Borgo Val di Taro (Parma), entrambe libere professioniste, e Sabrina Gelmini, stilista del Maglificio FaustaTricot di Carpi.
La Claudio vince per un abito lavorato vanisé ad intarsio, con effetti di traforo variamente distribuiti sul corpo: le frange e l’effetto cromatico luminoso lo rendono perfetto anche per un’avventura serale. La Leonardi emerge con la proposta di una cappa di pura lana reversibile, con trattamento cerato in superficie. I tagli al vivo, l’inserimento di filati di pelliccia, le rifiniture in montone perlato fanno pensare ad un mantello che viene dalla storia antica, dal mondo greco-romano, da antichi guerrieri sorpresi da una bufera invernale. Sabrina Gelmini, invece, mostra un tale amore per la maglieria da non volervi rinunciare nemmeno per “il giorno più bello”. Potrebbe benissimo, infatti, arrivare all’altare il suo bellissimo abito in maglia, tulle e raso dai colori sfumati e con tanto di “coda”, come vuole la tradizione.

PREMI MAGLIERIA

Image

Vincitore: Natascha LOCH - Berlino - Nuova Accademia delle Belle Arti -MILANO
Categoria: STUDENTI
Capo premiato: Abito in maglia rasata, calata, in finezza 16. L’effetto drappeggio è stato creato sul manichino e successivamente riprodotto in maglia sperimentando diverse tecniche. La maglia calata ha consentito di arrivare all’effetto voluto grazie alla costruzione di contrasti e giochi di volume. “Il viaggio sta nel cercare e nel trovare”
Premio assegnato: 2.000 Euro

Image

Vincitore: Fabio MONTRUCCOLI - NOVI di Modena - Programmatore Maglificio Elizabeth Mambrini
Categoria: STILISTI/TECNICI
Capo premiato: Lungo cappotto in maglia, con mix di lavorazioni e materiali. Un’abile e suggestiva fusione di tecniche all’avanguardia e lavorazioni artigianali all’uncinetto, di lana protettiva e pelliccia decorativa. Indispensabile, la borsina di pelo per nomadi superchic.
Premio assegnato: 2.000 EURO

Image

Vincitore: Paola CAVAZZONI - S. Martino in Rio (RE) - Tecnico della ditta ICOTESSULE
Categoria: STILISTI/TECNICI
Capo premiato: Giacca con manica kimono, su finezza 12. Tecnica jacquard, con effetti di smagliature e soluzione di differenti intrecci. Mix di filati. Da abbinare ad abito corto, realizzato in maglia rasata calata. Un sapiente combinazione di tecnologia e fantasia, raffinatezza ed eccentricità
Premio assegnato: 2.000 EURO

PREMIO MAGLIERIA TAGLIATA/JERSEY

Image

Vincitore: Giuseppina GALEONE - Sorbara di Bomporto -MO - Ist.Prof. Grazia Deledda- Modena
Categoria: STUDENTI
Capo premiato: Abito con spalline e coprispalle coordinato. Busto in jersey con patch di righe e gonna in tessuto con lembi a fazzoletto. Sapiente gioco di tagli e incastri per modellare la figura. La maglia come compagna e alleata di seduzione
Premio assegnato: 2.000 Euro

PREMIO SPECIALE CREATIVITA’

Image
Vincitore: Antonella CAROTENUTO - SCAFATI - Salerno - Accademia della Moda -Napoli
Categoria: STUDENTI
Capo premiato: Un poncho trasformista che all’occasione si trasforma in gonna, in abito corto, in un pull o in altro pull ancora di foggia diversa, rallegrato da frange multicolor e ricami in lana, rigorosamente fatti a mano! Un capo facile e versatile, vero compagno di viaggio e d’avventura!
Premio assegnato: 1.500 euro offerto dalla ditta Liu-Jo spa

PREMIO SPECIALE INNOVAZIONE

Image
Vincitore: Francesca SBALCHIERO -PIUBEGA- Mantova - Istituto Bonomi Mazzolari - Mantova
Categoria: STUDENTI
Capo premiato: Blouson in jersey garzato con interno e dettagli in jersey lamé e taschina portacellulare. La manica staccabile diventa un comodo sacchetto da portare a tracolla (una striscia di tessuto nascosta all’interno del blouson). La stessa tracolla consente di trasportare agevolmente il capo quando non è indossato.
Premio assegnato: 3,500 euro offerto dalla ditta Sportswear Company spa


MENZIONI SPECIALI

Image

Vincitore: Marialuisa CLAUDIO - AURISINA-TRIESTE
Categoria: STILISTI/TECNICI
Capo premiato: Abito con lavorazione vanisé ad intarsio realizzato su macchina manuale rettilinea, con effetti di traforo, variamente distribuito sul corpo. La lunghezza asimmetrica, il gioco delle frange, l’effetto cromatico luminoso lo rende perfetto per un’avventura serale! Un’altra particolarità? Una taglia unica, che può vestire più taglie!
Premio assegnato: Viaggio a New York

Image

Vincitore: Sabrina GELMINI - CARPI Stilista maglificio FAUSTA TRICOT
Categoria: STILISTI/TECNICI
Capo premiato: Abito da sposa in maglia, tulle e raso. La maglia che scandisce i momenti della vita e che accompagna la donna nel suo giorno più bello!
Premio assegnato: Viaggio a New York

Image

Vincitore: Katia LEONARDI - BORGO VAL DI TARO (PARMA)
Categoria: STILISTI/TECNICI
Capo premiato: Cappa di pura lana, reversibile, in maglia a coste con trattamento cerato in superficie. Taglio al vivo sul fondo, in cui si inserice un filato di pelliccia. Collo e cintura sono in montone perlato. Una maglia che viaggia nel tempo e che richiama l’immagine di un antico guerriero romano, accampato in un freddo quartiere d’inverno.
Premio assegnato: Viaggio a New York

L’appuntamento per la premiazione dei vincitori, è stato il 20 giugno alle ore 21,00 in Piazza Martiri a Carpi, che ha ospitato la serata di gala e la sfilata dei capi che hanno partecipato al concorso. A condurla, Jo Squillo, per Tvmoda SKy.