Avviso pubblico di manifestazione di interesse per l'ammissione al Corso di Formazione
Termine di presentazione domande entro e non oltre venerdì 10/12/2021

                                                            


“Tecnologie Emozionali per la valorizzazione del patrimonio culturale sotterraneo transnazionale”
finanziato da INTERREG V-B Programma ADRION Adriatico-Ionico 2014-2020 Secondo Bando - Asse Prioritario 2

Pacchetto di lavoro n. T3: “Eventi di Capacity Building, formazione e contaminazione interculturale”.
Coordinamento WP: Project Partner n.2, Città di Carpi. Coordinamento delle attività: Project Partner n.4, Città di Rijeka.

Deliverable T.3.2.1
Programma di formazione pilota transnazionale e documenti di concorsi pubblici locali per selezionare i partecipanti in ciascuna area di progetto

IL PROGETTO
Il progetto EMOUNDERGROUNDS “Tecnologie Emozionali per la valorizzazione del patrimonio culturale sotterraneo transnazionale”, finanziato nell'ambito dell'Asse prioritario 2 del Programma INTERREG VB Adriatico-Ionico ADRION 2014-2020, è coordinato dal Comune di Nardò e ha i seguenti partner: Comune di Carpi (Italia), Comune di Andravida-Killini (Grecia), Ente per il turismo di Rijeka (Croazia), Istituzione pubblica culturale Fortezza della cultura Sebenico (Croazia), Centro di sviluppo regionale Capodistria (Slovenia), Comune di Ivančna Gorica (Slovenia), Comune di Kukes ( Albania), Ente per il turismo del Comune di Bar (Montenegro), Agenzia per lo sviluppo di Trebinje (Bosnia ed Erzegovina).
La sfida di EMOUNDERGROUNDS è quella di dare un contributo concreto alla valorizzazione della straordinaria ricchezza e potenzialità dei beni culturali mirati, che consentirà una crescita sostenibile, intelligente e inclusiva dell'intera area ADRION. Il progetto riguarda l’Obbiettivo Specifico 2.1, Topic 1 “Preservare, capitalizzare e innovare il patrimonio culturale e naturale” focalizzato nel supportare la conservazione del patrimonio culturale e il turismo sostenibile, aumentando le sue competenze e abilità anche con il supporto delle industrie creative. L'obiettivo generale del progetto è quello di aumentare l'attrattiva e la competitività delle destinazioni turistiche transnazionali coinvolte, creando un nuovo prodotto turistico culturale-creativo comune. Sono previsti cambiamenti nelle politiche pubbliche di gestione del patrimonio culturale, nell'integrazione dei servizi turistici e nel coinvolgimento delle competenze delle industrie culturali-creative. I principali risultati sono: una nuova rete di cooperazione transnazionale tra operatori del turismo culturale creativo, un piano d'azione transnazionale per implementare una migliore valorizzazione delle destinazioni turistiche nell’area adriatico - ionica, una strategia transnazionale per la gestione intelligente sostenibile e inclusiva dei siti target, dieci investimenti di piccola scala come applicazioni pilota di installazioni tecnologiche, multimediali e interattive per gestire, fruire e valorizzare i siti culturali, nuovi accessi ai siti selezionati attraverso 30 eventi interculturali. Ne beneficeranno sia i visitatori che i gestori dei siti. L'approccio progettuale prevede l'animazione di un sistema pubblico-privato per la gestione del prodotto turistico transnazionale, lo sviluppo di percorsi emozionali congiunti tra i siti culturali, azioni di Capacity Building, la contaminazione e la diffusione interculturale.
Le sfide territoriali del progetto possono essere affrontate solo a livello transnazionale, poiché comportano un approccio olistico. Il progetto fornisce soluzioni innovative che aumentano il potenziale di fruizione degli utenti, tramite sale di realtà virtuale, applicazioni mobili intelligenti, demo olografiche, schermi e proiezioni interattive.
Nell'ambito delle diverse attività progettuali, è prevista anche l'implementazione di un programma di formazione pilota transnazionale in ciascuna area del progetto i cui partecipanti vengono selezionati attraverso avvisi pubblici

OBIETTIVI E STRUTTURA
Il percorso formativo è composto da tre cicli di lezioni sui temi:

1. Contesto (normativo, territoriale e culturale), origini storiche e filologiche del bene culturale;
2. Drammaturgia e animazione teatrale nei musei attraverso percorsi didattici finalizzati alla conoscenza e valorizzazione del bene culturale;
3. Tecnologie e metodi innovativi per la valorizzazione e la gestione del bene culturale.

L'obiettivo del percorso formativo è aumentare la conoscenza di professionisti, volontari, imprenditori o futuri imprenditori sull'utilizzo di tecniche e metodologie ICT innovative per la gestione dei beni culturali.
Dovrebbe poi favorire la creazione di nuova occupazione nella valorizzazione del patrimonio culturale, con particolare riguardo all'industria culturale-creativa, alla gestione, valorizzazione e promozione di Palazzo dei Pio, allo sviluppo di servizi turistici innovativi e in generale allo sviluppo turistico locale

L’attività didattica prevede lezioni teoriche frontali ed esercitazioni pratico-applicative e interattive.

I corsi saranno svolti in lingua italiana.


È inoltre previsto l'utilizzo di brevi video, che fungeranno da supplemento a quanto illustrato dai docenti per ciascun argomento.
L'uso di testi specifici sarà ridotto al minimo.

PARTECIPANTI
Il Programma Didattico è rivolto a cittadini disoccupati, occupati, studenti, dipendenti e collaboratori di associazioni, cooperative o imprese, coinvolti o interessati alla valorizzazione del patrimonio culturale, ai servizi museali, al turismo, alla cultura, alla storia, all'arte, allo sviluppo locale.
I partecipanti devono avere compiuto al momento di iscrizione 18 anni.
Per la partecipazione agli incontri in presenza, è necessario essere dotati di green pass; è inoltre obbligatorio l’uso della mascherina. Le presenti disposizioni possono variare sulla base dell’introduzione di diverse indicazioni di legge.

Il numero max per modulo è di n. 20 iscritti

SEDI
L'attività sarà svolta online attraverso sessioni programmate tramite Microsoft TEAMS o altra piattaforma web idonea (ZOOM, MEET, WEBEX) e in loco presso Palazzo dei Pio o presso altre sedi concordate di Carpi

DURATA
Ogni sessione didattica durerà 40 ore, suddivise in lezioni teoriche, pratiche e didattiche, anche interattive. L'offerta didattica complessiva è pari a n. 120 ore che si terranno da gennaio a marzo 2022.
La formazione sarà articolata in incontri di un numero massimo di 4 ore al giorno, nelle lezioni, nelle attività e nelle visite sia in presenza che da remoto.

COSTI
La partecipazione alle attività didattiche è gratuita.

CERTIFICATO DI PARTECIPAZIONE
Ogni sessione didattica si concluderà con la consegna di un Attestato di Frequenza, che sarà rilasciato dal Comune di Carpi. Per ottenerlo sarà necessaria la frequenza della maggior parte delle ore previste dai moduli del percorso formativo e didattico, con possibilità di assenza non superiore al 10% delle ore complessive.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione alle attività formative può essere effettuata compilando e sottoscrivendo il modulo allegato al presente avviso (Allegato A - Modulo Manifestazione Interesse), che dovrà essere debitamente firmato dal candidato partecipante.
I docenti responsabili di ogni sessione potranno raccogliere dati e feedback durante lo svolgimento del lavoro, al fine di ottenere indicazioni utili per il miglioramento del Programma di Formazione ed Educazione.

Tutti gli interessati devono inviare via e-mail il Modulo di Manifestazione di Interesse, allegato entro e non oltre il 10 dicembre 2021 a:
COMUNE DI CARPI - Settore S2 – Sviluppo culturale e promozione della città
Musei di Palazzo dei Pio, tel. 059/649955 - e-mail:

Modulo di manifestazione di interesse (editabile)


 Modulo di manifestazione di interesse


PERCORSI FORMATIVI

Percorso Formativo 1 - Lunedì ore 14,30-18,30, dal 17/01/2022 AL 21/03/2022
Contesto (normativo, territoriale e culturale), origini storiche e filologiche del bene culturale

LEZIONE 1.1
Beni e patrimonio culturale, definizione e normativa Unione Europea, progetti e cultura
Manuela Rossi (Musei di Carpi)
Giuseppe Caruso (Ufficio Europa Modena)
Su piattaforma


LEZIONE 1.2
Emilia Romagna, storia e poli culturali e turistici
Manuela Rossi
Su piattaforma


LEZIONE 1.3
Modena, turismo e attrattività - Modena, enogastronomia
Francesca Soffici (Modenatur)
Milena Ferrari (Piacere Modena)
Su piattaforma


LEZIONE 1.4
Modena, il sito Unesco
Francesca Piccinini, Giovanni Bertugli (Comune di Modena)
Su piattaforma


LEZIONE 1.5
Carpi, storia e patrimonio della città
Visita al Centro storico
Manuela Rossi, Tania Previdi (Musei di Carpi)
In presenza - sede: sala Cimieri


LEZIONE 1.6
Il percorso della memoria
Visita al Museo Monumento al Deportato
Specialisti della Fondazione Fossoli, Carpi
In presenza - sede: ex Sinagoga


LEZIONE 1.7
Il Palazzo dei Pio
Visita guidata al Palazzo dei Pio
Manuela Rossi, Tania Previdi
In presenza - sede: sala delle Vedute


LEZIONE 1.8
I Musei di Palazzo dei Pio
Visita guidata ai Musei
Manuela Rossi, Tania Previdi
In presenza in sala Vedute


LEZIONE 1.9
Il futuro del Palazzo dei Pio
Manuela Rossi
Su piattaforma


LEZIONE 1.10
Carpicard e altre reti
Visita a Palazzo Foresti e Museo diocesano
Manuela Rossi, Maurizio Salvarani (Museo della Bilancia, Campogalliano)
Alberto Marri (Palazzo Foresti)
Andrea Beltrami (Museo diocesano di Carpi)
In presenza - sede: Palazzo Foresti

Percorso Formativo 2 – martedì ore 14,30-18,30, dal 18/01/2022 al 22/03/2022
Drammaturgia e animazione teatrale nei musei attraverso percorsi didattici finalizzati alla conoscenza e valorizzazione del bene culturale

LEZIONE 2.1
Storia del Teatro
Visita guidata al Teatro
Sara Gozzi (Teatro di Carpi)
Elisa Pellacani (Incarpi)
In presenza - sede: Teatro Comunale


LEZIONE 2.2
Teoria teatrale
Sara Gozzi, Gigi Tapella (Teatro di Carpi)
In presenza - sede: Teatro Comunale


LEZIONE 2.3
Didattica e animazione museale
Laboratorio museale
Manuela Rossi, Tania Previdi
In presenza - sede: sala delle Vedute


LEZIONE 2.4
Visita guidata alla mostra Habitus
Laboratorio museale
Manuela Rossi, Tania Previdi
In presenza - sede: Musei di Palazzo dei Pio


LEZIONE 2.5
Percorso Caronte – introduzione
Percorso Caronte – il contenuto
Manuela Rossi, Sara Gozzi
Su piattaforma


LEZIONE 2.6
Percorso Caronte – comunicare
Visita guidata alla Sala dei Trionfi
Manuela Rossi, Tania Previdi
In presenza - sede: sala dei Trionfi


LEZIONE 2.7
Percorso Caronte - laboratorio
Sara Gozzi, Gigi Tapella, Tania Previdi
In presenza - sede Teatro Comunale


LEZIONE 2.8
Percorso Caronte - laboratorio
Sara Gozzi, Gigi Tapella, Tania Previdi
In presenza - sede Teatro Comunale


LEZIONE 2.9
Percorso Caronte - laboratorio
Sara Gozzi, Gigi Tapella, Tania Previdi
In presenza - sede Teatro Comunale


LEZIONE 2.10
Percorso Caronte – evento finale
Sara Gozzi, Gigi Tapella, Tania Previdi, Manuela Rossi
In presenza - sede: sala dei Trionfi

Percorso Formativo 3 – giovedì ore 14,30-18,30, dal 20/01/2022 al 24/03/2022
Tecnologie e metodi innovativi per la valorizzazione e la gestione del bene culturale

LEZIONE 3.1
Carpi, storia della città e digital humanities
Elena Svalduz (Università Padova)
Su piattaforma


LEZIONE 3.2
Nuove tecnologie, rappresentazione e beni culturali
Andrea Giordano (Università Padova)
Su piattaforma


LEZIONE 3.3
Cases history - Carpi, la piazza
Visita guidata alle piazze
Manuela Rossi, Tania Previdi
In presenza - sede: sala dei Cimieri


LEZIONE 3.4
Cases history - Carpi, il Duomo
Visita guidata a Sagra e Duomo
Gianmario Guidarelli, Tania Previdi
In presenza - sede: sala dei Cimieri


LEZIONE 3.5
Cases history - il cantiere del Torrione
Paolo Borin (Università Padova)
Manuela Rossi, Tania Previdi
In presenza - sede: sala dei Cimieri


LEZIONE 3.6
Cases history - Carpi, San Nicolò
Rachele Bernardello (Università Padova)
Simone Fatuzzo, Manuela Rossi
In presenza - sede: sala dei Cimieri


LEZIONE 3.7
Cases history - il progetto Emounderground
Andrea Momolo, Simone Fatuzzo (Università Padova)
Manuela Rossi
In presenza - sede: sala dei Cimieri


LEZIONE 3.8
Cases history - prospettive, deformazioni, rappresentazioni
Cosimo Monteleone (Università Padova)
Manuela Rossi
In presenza - sede: sala delle Vedute


LEZIONE 3.9
Eventi e valorizzazione culturale
Manuela Rossi, Margherita Malagoli
Su piattaforma


LEZIONE 3.10
Management culturale, reti e sviluppo locale
Andrea Bonifacio
Su piattaforma

Documentazione

Avviso pubblico di manifestazione di interesse per l'ammissione al Corso di Formazione ed Educazione
        Protocollo n. 70753 del 19/11/2021


Visite: 813

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto