Per i 20 anni della rassegna ‘Pomeriggio al cinema’ l’Università Libera Età Natalia Ginzburg regala alla città un evento straordinario: una Maratona con 4 grandi classici della storia del cinema visibili, dopo anni, su grande schermo – Il 26 settembre allo Space City una lunga proiezione a ingresso gratuito col patrocinio del Comune e con il contributo della Fondazione CR Carpi


Da 20 anni l’Università Libera Età Natalia Ginzburg, grazie alla collaborazione di vari soggetti, in primis Comune di Carpi e Fondazione CR Carpi, promuove la diffusione culturale e favorisce la socializzazione tra persone, realizzando la rassegna cinematografica “Pomeriggio al Cinema”, iniziativa che riscontra ogni anno importanti risultati richiamando un significativo numero di abbonati e spettatori, ma anche un costante successo in termini di gradimento e di apprezzamento da parte dei fruitori e dei soggetti protagonisti della vita sociale e culturale della città.
Infatti va sottolineato anche l’aspetto sociale dell’iniziativa, intuizione della Università Ginzburg, che riproponendo al cinema una selezione dei film più interessanti della stagione precedente, oltre a consentire a chi li ha perduti di recuperarli, offre, svolgendosi le proiezioni al pomeriggio, una opportunità di socializzazione a chi la sera preferisce stare a casa, vivendo momenti di condivisione dedicati alla cultura e all’arte presenti nel cinema.

Un’iniziativa che si è ritagliata, in questi 20 anni, una valenza di promozione sociale e culturale che la comunità carpigiana riconosce e considera un patrimonio di tutti, una ricchezza della città intera.

Proprio per questo motivo, considerando che nell’autunno 2018 verrà programmata la 20esima edizione di “Pomeriggio al Cinema”, in questa occasione speciale, anche grazie alla preziosa collaborazione con il multisala SPACE CITY, è nostra volontà fare un regalo speciale alla città, proprio per sottolineare come la rassegna sia patrimonio collettivo ed evidenziare l’importanza di una iniziativa che riunisce centinaia e centinaia di persone intorno ad un elemento come il cinema, che significa spettacolo e divertimento, ma anche e soprattutto contenuti, bellezza, attualità, emozioni, arte, etica, diversità, cultura.

L’evento, dal carattere di straordinarietà, si intitola “IL GRANDE CINEMA SU GRANDE SCHERMO”, ed è programmato a Carpi il prossimo 26 settembre dalle 15 alle 23 circa.  Si tratterà di una vera festa del cinema, con una Maratona che per circa dieci ore proporrà, consecutivamente, 4 grandi classici del cinema riproposti sul grande schermo, quello per il quale i grandi registi loro autori, li hanno pensati e realizzati.



Dopo una puntigliosa e attenta ricerca effettuata in collaborazione con la Cineteca di Bologna, internazionalmente nota per la sua opera di salvataggio e restauro di capolavori italiani e stranieri,  i film scelti, in base alle loro caratteristiche artistiche e spettacolari, sono:

AMARCORD di Federico Fellini                 ore 15
MANHATTAN di Woody Allen                ore 17,30
LA FEBBRE DEL SABATO SERA di John Badham     ore 19,30
NOVECENTO (ATTO I) di Bernardo Bertolucci     ore 22

L’appuntamento di mercoledi 26 settembre intende essere una festa per tutti gli amanti del cinema, dell’arte e della cultura: un vero e proprio evento cittadino, ad ingresso gratuito, al quale tutti sono invitati.
Per l’Università Ginzburg, questa sarà anche l’inaugurazione del proprio anno accademico 2018/2019 e per questo motivo ai presenti all’iniziativa verrà consegnato un piccolo omaggio. Nel corso dell’intero evento, dalle 15 in poi, sarà aperto un punto informativo dove sarà disponibile materiale informativo sulla rassegna “Pomeriggio al cinema” e dove sarà possibile iscriversi e abbonarsi.

Il titolo, “IL GRANDE CINEMA SU GRANDE SCHERMO”, spiega bene il concetto che sta alla base dell’idea, unico e forte: quando un regista pensa un film, quando lo scrive e quando lo gira, lo fa immaginando la sua resa in sala, su grande schermo, nel silenzio e nel buio che la sala garantisce, a differenza del divano di casa. Le emozioni e il grado di coinvolgimento che si raggiungono quando si è immersi nello schermo, senza poter interrompere col telecomando, e col dovuto rispetto verso il cinema e verso gli altri coi quali si condivide quella situazione di piacere. Concetto che vale in generale per tutti i film, ma ve ne sono alcuni che, visti in condizioni diverse (la tv, il dvd, o addirittura il telefono), vengono completamente snaturati. Esistono, nella storia del cinema, film che sono assolutamente da vedere su grande schermo (film epici, dove il paesaggio o la particolare costruzione delle immagini sono la caratteristica principale dello spettacolo), che le nuove generazioni non potranno mai vedere in sala, o che appassionati, cinefili, studenti di cinema, esperti a vario titolo che si occupano di cinema, non hanno occasione di rivedere.

La nostra intenzione, con questa proposta, è quella di offrire a tutti loro, appassionati e professionisti, ma anche semplici curiosi, l’opportunità di un’esperienza unica (chi vorrà ‘sfidare’ la propria resistenza potrà rimanere in sala dalle ore 15 alla conclusione ininterrottamente) che, a quanto ci risulti, sarà la prima realizzata a Carpi.

Per informazioni più dettagliate o pagina FB Università Ginzburg Carpi