Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità una mozione del Pd

Una mozione del Pd è stata approvata nel corso della seduta del Consiglio comunale di Carpi di giovedì 11 febbraio. Firmata dalle consigliere Martina Arletti, Stefania Boccaletti e Monia Mussini la mozione impegnava il Sindaco e la Giunta “a valutare il potenziamento del servizio bibliotecario, a valutare altresì in sede di riqualificazione del piano terra della ‘Loria’ di realizzare un’aula studio o a ricercare spazi alternativi al di fuori della struttura, considerando anche la possibilità di fare gestire questo spazio da un gruppo di volontari che lo possa tenere aperto secondo orari flessibili e idonei alle esigenze degli studenti”.
Dopo che la consigliera Arletti ha letto in aula il testo della mozione ha preso la parola l’assessore alla Cultura Simone Morelli per ribadire come la richiesta di reperire spazi per un’aula studio per i giovani sia accolta favorevolmente dall’amministrazione comunale ma che in un momento in cui si sta ripensando l’offerta della Biblioteca Loria è necessario valutare in modo organico il progetto di riqualificazione della stessa. Il consigliere Cristian Rostovi (FdI-An) dal canto suo si però chiesto come sarebbe possibile affidare la Biblioteca a dei volontari. “E la responsabilità? E la sicurezza? Altrove come fanno a lasciare le sale studio aperte, chi ne diventa responsabile?” In sede di dichiarazione di voto il consigliere M5S Luca Severi si è poi detto favorevole alla richiesta e ad avviare un processo di partecipazione che valuti anche esperienze di altre realtà per trovare una soluzione mentre il collega di Forza Italia Roberto Benatti ha chiesto invece di intervenire piuttosto sui costi tenendo aperti meno piani e tagliando i servizi superflui della Biblioteca.
Al momento del voto la mozione è stata approvata all’unanimità.