L’Ufficio di Stato Civile si occupa della gestione del Registro comunale

Unioni Civili, a Carpi si può. Il Regolamento che istituisce un Registro amministrativo per il riconoscimento delle Unioni civili è stato approvato il 12 novembre dal Consiglio comunale: la Giunta comunale ha poi individuato nei giorni scorsi l’Ufficio di Stato Civile come lo sportello competente per la tenuta del Registro e sono stati approvati anche i modelli da compilare da parte dei diretti interessati per richiedere l’iscrizione o la cancellazione al Registro stesso e quelli che attestano l’iscrizione, per i soli usi necessari al riconoscimento dei diritti e benefici previsti. Dal punto di vista organizzativo domani, martedì 2 febbraio, sarà il giorno nel quale le iscrizioni al Registro saranno formalmente aperte (su prenotazione): sarà l’operatore addetto all’Ufficio Matrimoni a occuparsi della gestione delle iscrizioni.
Ma cosa si intende per Unione Civile? “La comunione di vita basata sul vincolo affettivo che si esprime nella reciproca assistenza morale e materiale fra due persone maggiorenni non legate tra loro da vincoli di matrimonio, parentela, adozione, tutela, curatela, conformemente da quanto previsto dall’art. 87 del Codice Civile, o da altri vincoli giuridici”.
Possono richiedere l’iscrizione al Registro delle Unioni Civili le coppie maggiorenni di sesso diverso o dello stesso sesso, già residenti o coabitanti a Carpi, di nazionalità italiana o straniera.
“Con l’istituzione del Registro e ora con l’apertura delle iscrizioni – spiega l’assessore comunale ai Servizi Demografici Cesare Galantini - il Comune vuole lanciare un messaggio chiaro e preciso a tutti coloro che, legati da un vincolo affettivo, fino ad oggi non avevano la possibilità di vederlo riconosciuto con un atto formale. Tutto ciò in attesa che il Parlamento legiferi su una materia così importante e delicata, un’opportunità che riconosce nuovi diritti ai cittadini”.

Per informazioni
Telefono 059 649573, dalle ore 8.30 alle ore 10 (solo risposta telefonica)

Scarica il volnatino informativo - in formato .pdf (346 KB)