Al via le spedizioni di circa 4000 atti relativi agli avvisi di pagamento che risultano insoluti --Comunicato stampa n.271 del 21/10/2015

A partire dalla prossima settimana il Comune di Carpi inizierà ad inviare gli atti di accertamento tributario relativi agli avvisi di pagamento che risultano ancora insoluti per il servizio Tari 2014 (rifiuti). Si tratta di circa 4.000 atti che l’amministrazione comunale spedirà in tre ‘tranches’ entro il mese di novembre.

AIMAG gestirà i contatti con i cittadini raccogliendo le eventuali richieste di chiarimento e le segnalazioni presso lo sportello clienti di via Don Minzoni 1/AA e tramite il call center dell’azienda multiservizi (Numero Verde 800-018405).

Nel caso l'immobile soggetto ad accertamento sia stato dichiarato inagibile con ordinanza, oppure sia stato inutilizzato e sia dunque privo di utenze attive, oppure il pagamento sia stato regolarmente eseguito ma non riscontrato, l'utente dovrà inviare ad AIMAG (e-mail: , numero di fax 059 8672079) una istanza di autotutela e allegare la necessaria documentazione a supporto, specificando i propri recapiti (telefono cellulare e/o indirizzo e-mail).