Andreoli e Baggio (PdL) interrogano, l’assessore D’Addese replica --Comunicato stampa n.15 del 25/1/2013

Il Circolo Tennis di via Marx, di proprietà del Comune, è stato oggetto di una interrogazione del capogruppo del Popolo delle Libertà Roberto Andreoli sottoscritta anche dalla collega Giuseppina Baggio ieri, 24 gennaio, nel corso della seduta del Consiglio comunale di Carpi: “il Circolo ha recentemente festeggiato – ha spiegato Andreoli in aula - i 60 anni di storia ma la struttura risulta inadeguata alla pratica agonistica non offrendo campi, spazi accessori e parcheggi all’altezza. Anche per i numerosi allievi della Sat risulta difficoltoso e pericoloso l’accesso al circolo. Accesso che è negato nelle domeniche in cui il Carpi Calcio gioca presso lo Stadio Cabassi. A queste criticità si aggiungono i mancati investimenti per la sostituzione degli impianti obsoleti da parte dell’amministrazione. Tale situazione non ne facilita la gestione, affidata in concessione alla Associazione sportiva dilettantistica Circolo Tennis Carpi. Nel corso del 2012 i due bandi relativi alle gestione dei locali e delle attività sportive non hanno dato esito positivo dopo che il primo ha visto la presentazione di una sola domanda risultata incompleta. La scadenza dell’affidamento provvisorio era fissata al 31 dicembre scorso. Quante offerte sono pervenute? E se come probabile nessuna fosse pervenuta come intende comportarsi l’amministrazione? Indire un nuovo bando, aggiudicare in via diretta, gestire in proprio? Quali sono i progetti dell’amministrazione per ridare slancio a questa struttura che ha perso appeal e attrattiva verso i tornei agonistici? E l’amministrazione comunale – ha concluso Andreoli - è soddisfatta della situazione?”
L’assessore allo Sport e Benessere Carmelo Alberto D’Addese ha replicato che “la procedura di gara per la gestione dell’impianto del Circolo  Tennis  è  stata  prorogata  al 31 maggio 2013. L’amministrazione comunale – ha detto - ha deciso di prorogare tutte le convenzioni in scadenza allo scopo di permettere agli uffici sportivi di gestire gradualmente il rinnovo delle convenzioni, poiché i componenti dell’ufficio stesso sono stati impegnati nelle fasi di gestione dell’emergenza post-sisma protrattasi fino a settembre. Ad oggi sono stati emessi due bandi: il primo marzo 2012, al quale l’attuale gestore del Circolo aveva aderito, ma presentando documentazione incompleta e il 12 aprile, andato in questo caso deserto. L’amministrazione comunale per il prossimo bando, pur nel rispetto della disciplina per le modalità di gestione degli impianti sportivi di proprietà degli enti comunali come da Legge regionale 11/2007, intende attivare e favorire proposte finalizzate a riqualificare la struttura esistente e a sostenere le attività sportive dei settori giovanili e agonistiche e inoltre sono stati programmati interventi straordinari sulla struttura. Si rende necessario specificare inoltre quanto segue: l’attuale struttura può ospitare regolari attività agonistiche e tornei; i gestori programmano gli eventi in base alle risorse disponibili e ai loro obiettivi e l’amministrazione comunale sostiene regolarmente gli eventi e le manifestazioni programmate; l’accesso al Circolo Tennis nelle domeniche in cui il Carpi Calcio gioca allo Stadio Cabassi non è precluso, mentre è vietato invece l’utilizzo dell’area antistante per la sosta dei veicoli che è garantita dai numerosi e ampi parcheggi della zona. Per le strutture sportive l’amministrazione comunale oltre ai seguenti interventi già conclusi (palestra Leonardo da Vinci, palestra di Santa Croce, campo da calcio e calcetto di Budrione, sistemazione campo sportivo di Cortile, campo da tennis n. 1 del Circolo Tennis di via Marx, campo polivalente scuole Focherini, tribune campo da baseball, trasformazione dei campi da bocce di San Marino in palestra, lavori di sistemazione dello Stadio Cabassi, illuminazione pista di motocross di via Guastalla, ristrutturazione impianto polivalente di Fossoli) ha in programma e in fase di realizzazione i seguenti interventi: copertura campo da basket scuole Focherini, nuova palestra area sportiva, Piscina comunale, palestra di Cibeno (in fase di realizzazione). L’assessorato allo Sport e Benessere continuerà anche per il futuro a lavorare in collaborazione con gli enti, la Consulta e le società sportive – ha concluso D’Addese - per promuovere la cultura sportiva sul nostro territorio”.
Roberto Andreoli ha controreplicato che si tratterà dunque di aspettare il 31 maggio ma che le parole dell’assessore erano “generiche. La struttura di via Marx non è accattivante tanto che non ha nemmeno una pensilina coperta e non esiste altrove una situazione simile a quella di una città di 70 mila abitanti come Carpi. Il Circolo Tennis è l’emblema di una politica sportiva fallimentare da parte dell’ente locale, che non ha mai puntato a favorire la fusione di società sportive come si è fatto nel calcio e si vede con quali risultati. La perdita della Universal femminile ne è un esempio. A maggio o il Comune si accollerà la gestione del Circolo o questo chiuderà”.