Comunicato stampa del 12 settembre 2019

Questa mattina l'Amministrazione Comunale di Carpi ha presentato una serie di impegni ed azioni che  metterà  in campo nei prossimi anni per contrastare i cambiamenti climatici.

I cambiamenti climatici  sono  attribuibili direttamente o indirettamente alle attività antropiche dell'uomo e si stanno ormai manifestando in modo palese   attraverso  variazioni importanti dei  fenomeni   meteorologici, con  eventi  estremi eD imprevedibili, come: nubifragi, grandinate, trombe d'aria, cicloni mediterranei, estati torride contraddistinte da ondate di calore intense, durature ed estese, inverni miti, siccitosi. E' ormai scientificamente provato che questi mutamenti climatici possono essere contrastati attraverso azioni concrete, infatti alla  conferenza sul clima di Parigi (COP21) del dicembre 2015, 195 Paesi hanno adottato il primo accordo universale e giuridicamente vincolante sul clima mondiale; l'accordo ha definito un piano d'azione globale per non superare l'aumento medio della temperatura di 1,5 gradi centigradi.
La consapevolezza che stiamo vivendo una vera e propria emergenza climatica, ha portato alla nascita di movimenti internazionali, nazionali e locali, con manifestazioni e scioperi.

Il  Sindaco Alberto Bellelli nel commentare le azioni e gli impegni che la sua amministrazione che vuiole in campo nei prossimi 5 anni afferma che” le misure per mitigare la crisi climatica, benché drastiche e impegnative, sono  assolutamente indispensabili, ed oggi anche economicamente gestibili, infatti sono foriere di benefici economici, sanitari ed ambientali rilevanti” ed è in questa ottica che ci impegniamo dichiara l'assessore all'Ambiente Riccardo Righi “a prendere atto dello stato di emergenza climatica ed ambientale, intesa non come attribuzione di poteri giuridici straordinari, ma come assunzione di consapevolezza e responsabilità politica, coordinando e rafforzando ulteriormente le politiche, azioni e iniziative volte al contrasto del cambiamento climatico, da considerare una priorità trasversale ai propri piani e programmi, alle politiche economiche e agli accordi da perseguire. Dobbiamo per questo motivo – continua Righi – promuovere iniziative  dirette per far sì che tutta la comunità sia coinvolta attivamente nelle azioni risolutive di contrasto, mitigazione e adattamento al collasso climatico ed ecologico, iniziative ed impegni che devono rivolgersi anche alle imprese, associazioni oltre che ai singoli  cittadini”

“Le azioni che metteremo in campo dicono Bellelli e Righi andranno dalla stesura  entro l'anno 2020, di un  documento contenente le linee guida da seguire per  contrastare lo stato di emergenza climatica ed ambientale in atto, sviluppato attraverso un percorso condiviso e partecipato”. Righi poi elenca le azioni da implementare nell'immediato “ adottare  atti finalizzati a sostenere politiche plastic-free,   completare il monitoraggio e la rendicontazione delle azioni contenute nel PAES (Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile propedeutica alla predisposizione del PAESC (Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima);  potenziare, tramite il CEAS, l'educazione ambientale nelle scuole;  stanziare fondi a sostegno alla piantumazione di alberi sul territorio comunale;  redigere un piano pluriennale dello sviluppo di aree verdi a fini ecologici,paesaggistici/ambientali/climatici;  riconoscere ulteriori incentivi alla mobilità sostenibile; ed infine  istituire un Ufficio di coordinamento intersettoriale per il contrasto all'emergenza climatica;”

Il Sindaco Bellelli in conclusione afferma che quelle presentate oggi sono  una serie di impegni ed azioni che porteremo all'attenzione del ricco tessuto associativo locale, sarà alla base di una serie di iniziative di confronto con  con i cittadini, oltre ad essere un documento che  che porteremo  in consiglio il 19 settembre.


link alla presentazione: https://buff.ly/32AnfW7