Un Bando con fondi ad hoc per 40.000 euro, domande entro il 29 settembre

E’stato pubblicato il Bando relativo agli incentivi per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto in matrice compatta (A.M.C.) applicabile ai fabbricati di tipo industriale, agricolo e commerciale, e decisi dal Comune di Carpi.
Il nuovo sistema incentivante previsto, approvato dal Consiglio comunale il 21 giugno scorso, si aggiunge a quello già istituito nel 2015 per i fabbricati ad uso abitativo, ed ha l’obiettivo di allargare la platea dei soggetti beneficiari e di incrementare così la percentuale degli edifici risanati; i benefici sono di due tipi: amministrativi, consistenti in agevolazioni burocratiche, esenzioni e altre opportunità di risparmio, ed economici, consistenti cioè in contributi diretti proporzionati alla superficie oggetto del risanamento e definiti in base anche di una serie di criteri tecnici e ambientali.
Nel 2018 l’amministrazione comunale stanzierà complessivamente 65.000 euro per le due linee incentivanti, di cui 25 mila riservati alle bonifiche civili (bando già chiuso e graduatoria formata) e 40 mila alle bonifiche sugli edifici produttivi (bando in corso): proseguendo, in tal modo, la progressiva attuazione e il potenziamento delle azioni previste nel progetto Amianto? No grazie.
Le domande inerenti il bando ora aperto, debitamente sottoscritte dal richiedente, dovranno essere presentate al Comune di Carpi-Settore Ambiente, via Peruzzi 2, entro le ore 12 del 29 settembre. Le richieste potranno essere presentate:
a mano, negli orari di apertura degli uffici;
per posta con raccomandata A/R, all’indirizzo sopra specificato;
tramite invio PEC all’indirizzo .
Ogni richiesta, indipendentemente dalle modalità di presentazione, dovrà contenere una sola domanda di contributo. La modulistica relativa a questo bando potrà essere ritirata presso il Settore Ambiente o reperita sul sito internet del Comune.
Per qualsiasi chiarimento o informazione è possibile contattare Marco Barbieri (059 649132), Luigia Iacoviello (059 649061) o Stefano Gavioli (059 649138); è anche possibile recarsi presso gli uffici del Settore Ambiente (dal lunedì al sabato dalle ore 10.30 alle ore 12.30) o inviare una mail a: .
Gli operatori del Settore Ambiente, nei giorni e orari indicati, sono infine a disposizione per fornire assistenza nella compilazione delle domande e della modulistica necessaria per accedere ai contributi.